Coronavirus: Ats Insubria, in tre tamponati al rientro da Gb la variante inglese

Milano, 30 dic. (Adnkronos) – Dai tamponi eseguiti dall’Ats Insubria a chi proveniva dal Regno Unito sono emersi tre casi positivi alla cosiddetta “variante inglese” del Covid19, considerata più contagiosa di altre. E’ quanto è emerso dalla conferenza stampa dell’Ats della provincia di Varese e Como per fare un punto sui contagi. “Abbiamo iniziato il 21 dicembre scorso, su 518 tamponi fatti a chi era rientrato dall’Inghilterra sono stati rilevati dieci positivi, di cui tre con la variante inglese”, ha spiegato il responsabile dell’emergenza Covid, Marco Magrini. Quattro tamponi positivi sono ancora in corso di accertamento al Policlinico San Matteo.
“Nelle province di Varese e Como, dove i dati del contagio ci preoccupavano fino a qualche settimana fa, sembra che il contagio stia diminuendo: i nuovi positivi stanno gradualmente calando”, ha aggiunto Giuseppe Catanoso, direttore sanitario, secondo cui entro la fine di gennaio, per le aree di competenza, “sarà completata” la prima fase di vaccinazioni in ospedali e rsa.