Conte: ‘Gualtieri e Ragioneria cerberi conti pubblici, non possiamo fallire’

Roma, 30 dic. (Adnkronos) – “Sono valutazioni politiche che faremo tutti insieme, in parte le abbiamo già fatte: tutte le forze di maggioranza hanno approvato la Nadef dove c’era già la previsione di usare 65,4 miliardi di sovvenzioni dal Recovery e 40 di prestiti additivi. Possiamo anche modificare questi dati con Gualtieri e la Ragioneria, i cerberi dei conti pubblici. Ma abbiamo una mole di risorse, il piano di ricostruzione non è solo affidato al Recovery. Non possiamo fallire”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte alla conferenza stampa di fine anno a chi gli chiedeva di progetti aggiuntivi che facciano crescere il Pil e rendano sostenibile il debito.