Conte: ‘crisi libica dossier primario, superare logiche militare e interferenze esterne’

Roma, 30 dic (Adnkronos) – “La crisi libica è sempre al centro delle nostre premure e della nostra politica estera, non abbiamo mai dismesso la costante attenzione verso questo dossier e dell’obiettivo di una stabilizzazione del Paese superando logiche militari e interferenze esterne, nel quadro della Conferenza di Berlino”. Lo ha detto Giuseppe Conte.
“Il processo rimane fragile, ma l’Italia non arretrerà mai sull’obiettivo di una Libia unita, indipendente, autonoma da interferenze esterne. Lavoreremo nel quadro dell’Unione europea e dell’Alleanza Atlantica”, ha spiegato il premier.
“Con Biden, nel corso di una lunga conversazione telefonica, ho già richiamato l’importanza del Mediterraneo e per una rinnovata attenzione al dossier libico -ha proseguito Conte-. L’Italia è in prima fila per lavorare costantemente con tutta la filiera del sistema Italia, con il ministro Di Maio, con l’Intelligence, il frutto evidente si è visto con la liberazione dei pescatori. Non è con l’offensiva militare che si risolvono i problemi, c’è sempre spazio per il dialogo”.