All’asta il casco di Vettel, cifra enorme raccolta dal tedesco: verrà devoluta ai bimbi africani

Sebastian Vettel ha messo all'asta il casco utilizzato in Turchia e Bahrain, devolvendo il ricavato in beneficenza e facendo felici i bambini africani

Un ultimo splendido gesto prima di salutare definitivamente la Ferrari, un modo per chiudere con il sorriso un’avventura durata ben sei anni.

Vettel e Leclerc
Rudy Carezzevoli/Getty Images

Sebastian Vettel ha messo all’asta il caso speciale usato in occasione dei Gran Premi di Turchia e Bahrain, raccogliendo ben 225.000 euro. Una cifra davvero enorme a cui si è arrivati dopo 10 giorni di asta, partita il 3 dicembre e conclusasi il 13 in concomitanza con la gara di Abu Dhabi. I soldi raccolti da Vettel per il suo casco verranno devoluti in beneficenza, come il pilota tedesco aveva fatto sapere all’inizio dell’asta.

LEGGI ANCHE: F1, la speciale dedica di Vettel sul casco regalato a Leclerc

Il sorriso dei bimbi africani

Vettel
Rudy Carezzevoli/Getty Images

Sebastian Vettel ha deciso di devolvere i 225.000 euro raccolti a due organizzazioni che aiutano in bambini meno fortunati in Africa: ‘Children a Chance’ in Uganda e ‘Des sourires pour le Togo’. Sono queste le due associazioni che beneficeranno della cifra, utilizzandola per aiutare i propri bambini a vivere in maniera più dignitosa. Il casco di Vettel, battuto all’asta per 225.000 euro, rappresenta un’edizione speciale che il pilota ha deciso di non conservare, preferendo rinunciarci per compiere un gesto di beneficenza. Su di esso infine spicca il motto del WeRaceAsOne, adottato dalla Formula 1 in questo 2020 per combattere ogni forma di discriminazione.