Che cos’è la miastenia? Caratteristiche e sintomi della malattia con cui combatte Gennaro Gattuso

Che cos'è la miastenia? Tutto quello che c'è da sapere sulla malattia con cui deve combattere Gennaro Gattuso: caratteristiche e sintomi

Gennaro Gattuso si è tolto la benda e ha rivelato al mondo la malattia con cui sta combattendo, ovvero una miastenia oculare che in questo periodo non gli ha dato tregua.

Gattuso
Paolo Bruno/Getty Images

L’allenatore del Napoli ha continuato ad andare in panchina e a seguire la squadra dal campo, ma ha evitato le interviste fino a ieri sera, quando si è presentato ai microfoni dei giornalisti presenti al Diego Armando Maradona per svelare la malattia con cui deve vedersela ormai da tanto tempo.

LEGGI ANCHE: Napoli-Torino, Gattuso: “ho la miastenia, ma tranquilli che non muoio”

Che cos’è la miastenia

Gattuso
Francesco Pecoraro/Getty Images

Fino al 1960, la miastenia oculare uccideva un terzo dei pazienti che la contraevano. La mortalità oggi è quasi scomparsa, grazie ai progressi della scienza che ha permesso di curare questa patologia e conviverci. La miastenia é una malattia autoimmune e comporta una forte debolezza muscolare, causata da una reazione abnorme del sistema immunitario diretta contro le sinapsi neuromuscolari, il punto di contatto tra le terminazioni nervose e la fibra muscolare che regolano la contrazione muscolare mediante l’acetilcolina liberata dalla cellula nervosa. Tali reazioni sono spesso sconosciute o geneticamente determinate (reazione auto-immune).

Quali sono i sintomi della miastenia

Gattuso
Francesco Pecoraro/Getty Images

La miastenia grave colpisce una persona su 10.000, soprattutto di età compresa tra i 15 e i 30 se si tratta di donne mentre sopra i 45 anni per il genere maschile. I sintomi sono i seguenti: visione doppia, debolezza e affaticamento muscolare patologico. Può colpire i muscoli extraoculari causando la diplopia (visione sdoppiata) o la ptosi (abbassamento anomalo della palpebra superiore). Non è raro che coinvolga anche altri muscoli della testa, generando difficoltà nell’esprimersi, masticare o deglutire. La miastenia grave può condurre anche alla morte se non diagnosticata e trattata in maniera adeguata, così come può comportare una crisi miastenica che sfocia in stati febbrili.