Nuoto, Magnini si toglie un macigno dalla scarpa: “chi mi ha abbandonato mi ha fatto un favore”

Filippo Magnini ha parlato dopo la gara dei 100 sl agli Assoluti Invernali di nuoto, togliendosi un grosso macigno dalla scarpa

Filippo Magnini è tornato finalmente a nuotare, mettendosi alle spalle tre anni complicati in cui ha dovuto fare i conti con le accuse di doping da cui è uscito innocente.

Magnini
Paolo Bruno/Getty Images

Nonostante avesse annunciato il proprio ritiro, Re Magno ha deciso di indossare nuovamente cuffia e costume per inseguire il sogno olimpico, provando a strappare un pass che al momento appare alquanto lontano. L’ex capitano della Nazionale Italiana però non ha nessuna intenzione di arrendersi, prova ne è il nono posto ottenuto nei 100 sl agli Assoluti Invernali di Riccione.

LEGGI ANCHE: Assoluti Invernali di nuoto, Magnini brilla nei 100 sl

Calunnie e macigni

Magnini
Paolo Bruno/Getty Images

Filippo Magnini si è detto felice del suo ritorno in acqua e ne ha approfittato per togliersi un macigno dalla scarpa, dopo quanto avvenuto negli ultimi tre anni: “sono emozionato era da tanto che non gareggiavo. Dovevo rompere un po’ il ghiaccio, 49″9 non è male, il mio obiettivo era scendere sotto i 50 secondi. Devo dire che anche questo risultato è molto importante. Sono stati tre anni difficilissimi, nonostante siano quelli più belli visto che ho conosciuto Giorgia ed è nata Mia. Son dovuto rimanere in piedi dopo quelle calunnie, in quel momento tutti si sono allontanati e questo mi ha fatto scremare molte conoscenze. Sono sereno, questo è un anno che rimarrà nel mio cuore per la nascita di Mia. Oggi ho scalato le classifiche del campionato italiano, sono nono”.