Archeologi: addio a Béatrice André-Salvini, grande specialista della Mesopotamia

Parigi, 10 dic. – (Adnkronos) – L’archeologa e storica francese Béatrice André-Salvini, esperta dell’antica Mesopotamia, tra i massimi studiosi di Babilonia, è morta all’età di 71 anni, a causa di una lunga malattia. L’annuncio della scomparsa, a funerali avvenuti, è stato dato dalla famiglia alla stampa parigina. Era professoressa all’Ecole du Louvre, conservatore generale del patrimonio e direttrice del Dipartimento delle Antichità Orientali del Louvre. E’ autrice di decine tra libri, articoli e monografie in gran parte dedicate ad aspetti della civiltà degli Ittiti, degli Assiri e dei Babilonesi, alla città di Babilonia, al Codice di Hammurabi e al mito della Torre di Babele.
Epigrafista di fama mondiale per le sue ricerche sulle antiche tavolette d’argilla del Vicino Oriente, Béatrice André-Salvini era stata nominata nel 2004 direttrice del Dipartimento delle Antichità di Iran, Iraq, Libano, Siria, Turchia e Arabia Saudita del Louvre. Era entrata dopo la laurea in archeologia nel museo di Parigi nel 1976 diventando ben presto una delle più importanti curatrici del patrimonio archeologico. Come assiriologa, era specialista in epigrafia cuneiforme. Per il Louvre ha curato una decina di grandi mostre archeologiche.