Antitrust: Dona (Unc), ‘contenti per condanna GoFundMe, trasparenza è fondamentale’

Roma, 18 dic. (Adnkronos) – “Bene, siamo molto contenti che, finalmente, si sia definitivamente chiusa questa vicenda, che comunque era già stata risolta con il primo intervento dell’Antitrust del 22 marzo, quando l’Authority aveva autonomamente imposto le misure cautelari provvisorie, ottenendo di non preimpostare come commissione facoltativa il valore pari al 10 o al 15% della donazione, ma inserendo subito il valore zero”. Lo afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la sanzione di 1,5 milioni di euro che l’Antitrust ha erogato nei confronti della piattaforma GoFundMe Ireland per informazioni ingannevoli.
“Queste piattaforme, infatti, hanno consentito a personaggi famosi e amati dal pubblico, come ad esempio Fedez, di attivarsi meritoriamente organizzando raccolte fondi importantissime, donando ad esempio ben 4 milioni di euro al San Raffaele di Milano. In questo periodo di grave emergenza, riescono a sopperire alle tempistiche troppo lente con le quali si muovono talvolta i soggetti istituzionali. La trasparenza, quindi, e la correttezza della piattaforma è fondamentale” conclude Dona.