Vettel
Mark Thompson/Getty Images

Mancano solo tre gare alla fine della storia tra Sebastian Vettel e la Ferrari, sei anni chiusi senza un titolo mondiale, che era inizialmente l’obiettivo principale all’arrivo del tedesco a Maranello.

Vettel
Peter Fox/Getty Images

Purtroppo lo scopo non è stato raggiunto, anzi il rapporto si è interrotto in maniera brusca, al punto di portare Vettel a dubitare anche delle proprie capacità: “la stagione di quest’anno è stata molto difficile e ammetto di aver avuto dubbi anche sulle mie capacità, non sono arrivato da nessuna parte quest’anno ed anche i rapporti con la squadra non sono dei più facili. La storia d’amore è finita, ma io sono ancora motivato. Ora ho 33 anni e sarò in pista per altri tre anni, ma non voglio correre fino a 40 anni. Mi aspetto ancora molto dalle restanti gare, ma penso che il nuovo progetto con Aston Martin apra molte possibilità. Non saremo in grado di raggiungere il successo rapidamente, ma sono sicuro che ci sarà un umore completamente diverso e un nuovo obiettivo: aiutare il team a progredire”.

Vettel
Pool/Getty Images

Sugli anni in Ferrari, Vettel ha ammesso: “come squadra non abbiamo raggiunto i nostri obiettivi e non siamo riusciti a tenere il passo, siamo delusi. E non è che la Mercedes domina le gare solo perché è fortunata. Credo di aver avuto e di aver fatto la mia parte, per questo non vedo l’ora di fare qualcosa di nuovo a partire dal prossimo anno. Da quando si è saputo che le nostre strade si sarebbero separate, la situazione è cambiata. Non sono più coinvolto come una volta. Quello che conta ora è quello che mi riguarda adesso. Tutto ciò che va al di là di questo non dovrebbe più interessami”.