Ujfalusi e l’intervento killer su Messi, l’ex Atletico svela: “se gli avessi rotto la caviglia, sarei finito in Indonesia”

L'ex difensore dell'Atletico Madrid ha parlato dell'intervento su Messi nel 2010, sottolineando quelli che furono i suoi pensieri in quei momenti

Atletico Madrid-Barcellona non è una partita come le altre in Spagna, un confronto tra due big del calcio iberico, che in passato ha messo in palio anche la Liga.

Messi e Ujfalusi
David Ramos/Getty Images

Partite maschie e combattute, con episodi anche al limite del regolamento. Un esempio? L’intervento killer di Ujfalusi sulla caviglia di Messi nel 2010, un ricordo che l’ex difensore dei Colchoneros non ha dimenticato: “ero molto dispiaciuto, quando ho visto la caviglia di Messi è stato orribile” le parole di Ujfalusi al Mundo Deportivo. “Ero sicuro di andare a prendere il pallone, ma ho centrato anche lui. Mi sono rasserenato solo dopo aver saputo che l’infortunio non era grave. Se il mio intervento lo avesse lasciato fuori dal campo per sei o otto mesi, mi sarebbe toccato emigrare. Sarei finito a giocare a Bali, in Indonesia“.