Una immane tragedia, è questa l’unica definizione per quanto avvenuto a Carignano, in provincia di Torino, dove un uomo ha sterminato la propria famiglia e poi si è suicidato con un colpo alla testa. E’ avvenuto tutto alle 5.30 di questa mattina, quando il marito ha ucciso prima la moglie e poi sparato ai figli minorenni, uno dei quali deceduto in ospedale. La sorellina invece è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Regina Margherita, dove i medici stanno tentando di salvarla in tutti i modi.

L’uomo si è poi sparato alla testa, non prima di aver ammazzato anche il cane che viveva in casa con la famiglia. Trovato ancora in vita all’arrivo dei carabinieri, chiamati dai vicini, l’autore del folle gesto è morto prima del trasporto in ospedale per le conseguenze della ferita alla testa. Il movente di questi plurimo delitto, annunciato peraltro dall’uomo in una telefonata con il fratello, pare sia dovuto alle frequenti liti tra marito e moglie, sfociate probabilmente in questa inumana tragedia che ha lasciato di stucco l’intero paese di Carignano.