Dylan Groenewegen
Foto Getty / Chris Graythen

Mano pesante dell’UCI nei confronti di Dylan Groenewegen, protagonista del terribile incidente avvenuto alla fine della prima tappa del Giro di Polonia, quando l’olandese spinse contro le transenne Fabio Jakobsen. Dopo un’attenta analisi, il corridore della Jumbo-Visma è stato squalificato per nove mesi, che decorrono dal giorno dell’incidente.

Dunque, Groenewegen potrà tornare in gara solo a maggio del 2021. Questa la nota ufficiale dell’UCI: “UCI ha deferito il corridore, il quale ha riconosciuto di aver deviato dalla sua linea e di aver commesso una violazione del Regolamento UCI. Il pilota ha collaborato alle indagini e ha accettato di scontare un periodo di sospensione fino al 7 maggio 2021, corrispondente a un periodo di 9 mesi dalla data dell’incidente. Il ciclista ha inoltre accettato di prendere parte a una serie di eventi a beneficio della comunità ciclistica. L’UCI sottolinea l’importanza di agire su tali incidenti da un punto di vista disciplinare in modo equo e coerente, nonché di lavorare continuamente su misure volte a migliorare la sicurezza stradale“.