Ricciardo e Hamilton
Pool/Getty Images

Secondo podio in stagione per Daniel Ricciardo, riuscito a chiudere al terzo posto il GP di Imola al termine di una gara pazza e ricca di colpi di scena. Un risultato esaltante per l’australiano, che sta onorando fino alla fine il suo rapporto con la Renault, team che lascerà a fine anno per spostarsi in McLaren.

Ricciardo
Pool/Getty Images

Gioia e soddisfazione per Ricciardo nel post gara: “è stata una gara bizzarra, dopo la partenza ero quarto e pensavo che fosse il miglior risultato a cui potessimo aspirare, visto chi erano i tre davanti a noi. Anche Perez aveva un ottimo passo e mi aveva passato di strategia. Quando c’è stata la Safety Car lui però ha deciso di rientrare ai box e gli siamo tornati davanti. Non so cosa sia successo a Verstappen, ma il suo ritiro ci ha messo in lotta per il podio. E’ molto bello essere riusciti a fare due podi nelle ultime tre gare. Alla fine sono successe tante cose rapidamente ed è stato molto divertente“.

Ricciardo e Hamilton
Joe Portlock/Getty Images

Sul podio poi la festa insieme a Hamilton, che si è concesso uno shoey insieme all’australiano: “tre anni fa, sul podio, Lewis aveva detto che non lo avrebbe mai fatto. Per questo io oggi non gliel’ho offerto, è stato lui che me lo ha chiesto. Sì, questo 2020 è un anno veramente molto strano. Cyril mi ha fatto le congratulazioni, ma mi ha chiarito subito che non si farà un altro tatuaggio. Magari lo faremo fare a qualche altro membro del team“.