Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il Mondiale è quasi definitivamente andato per la Yamaha, Fabio Quartararo infatti ha 37 punti di distacco da Joan Mir quando in palio ce ne sono solo 50, dunque allo spagnolo basterà salire sul podio domenica per laurearsi campione.

Quartararo
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Una vera e propria doccia fredda per il pilota francese, che ha cullato per molti mesi il sogno di centrare il titolo iridato, prima di accorgersi di dover fare i conti con una moto bizzosa e scostante: “è molto difficile accettare i miei risultati di quest’anno. Il Mondiale non è deciso, ma non possiamo pensarci ora. Sia Mir che Rins sembrano imbattibili al momento. La Yamaha è molto scostante, mentre la Suzuki è sempre al top ed ha solo due moto. Sappiamo qual è il problema e che c’è molto terreno da recuperare. Dovremo cambiare molte cose l’anno prossimo, perché sembra che le altre Case lavorino molto meglio della Yamaha“.