Leclerc
Peter Fox/Getty Images

Una giornata disastrosa per la Ferrari, che pensava ieri di aver trovato il bandolo della matassa prima di sprofondare oggi nel baratro a causa della pioggia. Le Qualifiche del GP di Turchia sono state pessime per Vettel e Leclerc, classificatisi al dodicesimo e al quattordicesimo posto, a distanza siderale dai primi.

Leclerc
Pool/Getty Images

Una situazione sorprendente, a cui il monegasco non è riuscito a dare una spiegazione ai microfoni di Sky Sport: “non ho spiegazioni, normalmente mi piace essere ottimista ma stavolta veramente non capisco cosa sia successo. Stamattina pioveva ed ero molto fiducioso con la macchina. In qualifica non so cosa sia successo, ma era un disastro. Non riuscivo a rimanere sulla pista, prendevamo sei secondi mentre stamattina eravamo pari alla Red Bull. Non ho niente che lo spieghi, sicuramente non sono stato perfetto, ma sei secondi mi sembrano tantissimi. Dobbiamo lavorare e capire perché con la pioggia e con le gomme da bagnato estremo facciamo fatica. Non è la prima volta, è capitato in passato, ma il distacco oggi è veramente grande. Non c’è spiegazione“.