Mirco Lazzari gp/Getty Images

Pochi giorni fa ha ufficializzato la sua volontà di volersi fermare per una stagione, dando appuntamento magari nel 2022 nel caso in cui dovessero emergere nuove opportunità. Il nome di Andrea Dovizioso oggi però è tornato sulla bocca di tutti per via delle condizioni di Marc Marquez, che potrebbe saltare l’inizio del Mondiale 2021 per una terza operazione all’omero.

dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Interrogato sulla questione a Valencia, Dovizioso ha glissato: “secondo me la reale situazione al momento non è come viene descritta dai giornali. Primo, non si sa la verità su Marquez. Non ha senso commentare. Secondo, si stanno facendo ragionamenti troppo legati al futuro senza sapere le cose al dettaglio. Secondo me non è la realtà al momento. Nell’eventualità che accada, bisogna vedere se Honda potrà pensare a me. Il vantaggio di non aver fatto accordi con nessuno è che sono libero. Posso fare ciò che voglio. Sto già preparando quello che voglio fare per il 2021 a livello di divertimenti, di lavoro e di progetti con i miei sponsor. Ma il motorsport è anche questo, cambia tutto in maniera molto repentina. Vediamo. Comunque ci concentreremo per il 2022“.

Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Dovizioso ha poi sottolineato come non sia certo un suo ritorno nel 2022, dipenderà dai team e dai posti liberi: “non sono assolutamente sicuro di tornare nel 2022. I contratti nei team ufficiali sono già fatti… Non è vero che siano tutti fatti. Poi cambieranno tante cose. Che si possa aprire qualcosa nessuno lo sa, nemmeno io. Ho la voglia e la mentalità di correre e giocarmi il campionato, lavorerò per quello. Se ci saranno le opportunità, bene. Altrimenti non ci sarà l’opportunità. Aprilia? Mi ha fatto capire subito che c’era molto interesse e mi ha fatto molto piacere. Per me, però, è sempre stata chiara solo una cosa ed è andata avanti così“.

dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Infine, Dovizioso ha chiosato: “quest’anno non ha aiutato. Fare la MotoGP e combattere per queste posizioni non è per niente divertente e non è quello che voglio fare. Non è che io voglia staccare. Se ci fosse stata la situazione giusta in totale l’avrei colta sicuramente. Ma per quello che avevo tra le mani ho scelto di fermarmi. E’ rischioso per il 2022, ma trovare un accordo per fare il tester, sviluppare moto per altri senza avere sbocchi per il futuro non era quello che volevo, non è la mia priorità. E’ andata così“.