Gennaro Gattuso
Foto Getty / Emilio Andreoli

Vittoria e terzo posto in campionato per il Napoli, che si impone a Bologna grazie a Osimhen e si avvicina alla vetta della classifica, distante adesso solo due punti.

Gattuso
Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images

Soddisfatto ma non troppo Gennaro Gattuso, che si gode il successo ma respinge i pronostici di un Napoli da scudetto, preferendo vivere alla giornata: “a me sentire parlare di scudetto, di dover per forza ammazzare le partite non mi piace. Troppe polemiche, sembra che abbiamo perso tre partite e non è così. Calma, noi siamo giovani, forti e possiamo avere difficoltà. Questa è una squadra da tenere sul pezzo e per esserci bisogna preparare le partite in settimana. A tratti abbiamo giornate no, invece quando prendiamo le legnate bisogna reagire, come stavolta“.

Napoli
Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images

L’allenatore del Napoli poi ha rincarato la dose, soffermandosi anche sulla questione relativa a Mario Rui e Ghoulam: “se mi chiedono se siamo da scudetto? Li mando a quel paese. Per mesi mi è stato chiesto perché non passavo al 4-2-3-1, poi sbaglio una partita e si parla nuovamente di 4-3-3. Qui, ognuno deve fare il suo, la responsabilità è mia e se sbaglio me ne vado a casa, ne pagherò le conseguenze. Mario Rui e Ghoulam? Li ho mandati in tribuna perché durante la rifinitura si sono fatti delle grandi passeggiate… Li ho portati lo stesso, perché è troppo facile starsene sul divano di casa. Senza rancore, e si va avanti“.