L’uomo più anziano del mondo è morto, se ne è andato alla veneranda età di 138 anni, secondo quanto attestano i documenti ufficiali. A riportarlo sono numerose testate internazionali, che citano come fonte principale l’agenzia statale Irna. In base alle notizie diffuse da quest’ultima, Ahmad Soufi è deceduto di ‘vecchiaia’, dunque non arrendendosi ad una malattia.

Si è spento a Saggez, una città della provincia occidentale del Kurdistan, vicino al confine con l’Iraq. La sua carta d’identità recitava come data di nascita il 28 febbraio 1882, dunque molto in anticipo rispetto alla donna che, attualmente, è riconosciuta come la più longeva del mondo. Si chiama Kane Tanaka, è giapponese e al momento ha 117 anni.