Dall’ipotesi Alzheimer alla morte nel sonno, il figlio di Sean Connery rivela: “stava male da tempo”

Il figlio Jason ha confermato come il padre stesse male da tempo, senza specificare la sua malattia. Anni fa si era parlato del morbo di Alzheimer, tesi poi smentita

Se ne è andato nel sonno, quasi senza voler disturbare nessuno, in modo diverso e sereno come il suo animo. Sean Connery si è addormentato e non si è più svegliato, lasciando un velo di tristezza in tutto il mondo, soprattutto in coloro che lo hanno amato e conosciuto.

Sean Connery
Clive Brunskill/Getty Images

E’ morto all’età di 90 anni nella sua casa alle Bahamas, circondato dall’affetto dei suoi familiari, come ha spiegato il figlio Jason alla BBC: “era malato da tempo, aveva molti familiari accanto a sé alle Bahamas quando è morto, durante la notte. E’ stato un duro colpo anche se mio padre non stava bene da tempo. E’ un giorno triste per tutti coloro che conoscevano e amavano mio padre e una triste perdita per tutte le persone in tutto il mondo che hanno apprezzato le sue meravigliose capacità di attore“. Non è chiaro se Sean Connery soffrisse per una particolare malattia, ma qualche anno fa Michael Caine aveva parlato del morbo di Alzheimer: “Sean Connery è minato dall’Alzheimer“.

Sean Connery
Matthew Stockman/Getty Images

Parole che avevano spinto Nancy Seltzer, portavoce dell’attore scozzese, a replicare duramente definendo ridicole quelle affermazioni, confermando la buona salute mentale e fisica di Sean Connery al momento del ritiro dalle scene. La verità probabilmente non verrà mai a galla ma, ciò che è certo, è che Sir Sean mancherà tantissimo al cinema internazionale.