Una storia assurda quella che arriva da Castello dell’Acqua, paese in provincia di Sondrio, dove un runner è morto durante l’attività sportiva dopo essere caduto in un dirupo. Simone Massetti, lo sfortunato atleta 34enne deceduto, aveva raggiunto le montagne della Valmalenco in auto insieme ad un amico, per fare running nonostante la zona rossa in vigore in Lombardia.

Toyota yaris carabinieriL’escursione è finita in tragedia, con l’amico che ha provato prima a salvare Massetti, per poi lanciare l’allarme al Sagf della Guardia di Finanza di Sondrio e al Soccorso Alpino della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna. Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, all’arrivo delle autorità insieme ai carabinieri, l’amico del runner deceduto si è visto comminare una multa di ben 400 euro perché, pur praticando sport, ha varcato i confini comunali violando la zona rossa che vige in Lombardia. Oltre al dolore per la perdita dell’amico anche la beffa per una multa su cui, alla fine, non c’è nulla da eccepire.