Lille
Marco Luzzani/Getty Images

Prima sconfitta stagionale per il Milan, annientato a San Siro da un Lille arrembante e propositivo, capace di dominare in lungo e in largo un match mai stato in discussione. Troppo brutta per essere vera la squadra di Pioli, sconclusionata e senza idee come mai si era vista negli ultimi mesi.

Ibrahimovic
Marco Luzzani/Getty Images

Merito dei francesi ovviamente, autori di una partita perfetta, così come quella di Yazici, autore di una tripletta che difficilmente dimenticherà. Il turco segna prima su rigore inventato dall’arbitro per una spinta impercettibile di Romagnoli, poi sfrutta una papera di Donnarumma e infine trova l’angolino con un sinistro preciso. Tre reti legittimate dalla prestazione del Lille, padrone del campo sia in attacco che in difesa, grazie alla velocità dei propri esterni. Ibrahimovic assente ingiustificato per il Milan, così come tutti i giocatori passati questa sera per la trequarti, in particolare Calhanoglu e Leao, entrati nella ripresa per svegliare i rossoneri ma finiti per perdersi nel grigiore totale. Una serata storta da non ripetere per il Milan, chiamato adesso a reagire immediatamente con l’Hellas Verona in campionato, riportando la barra dritta dopo una notte tempestosa di Europa League.