Paolo Maldini
Foto Getty / Alessandro Sabattini

Serata di Europa League per il Milan, che affronta a San Siro una squadra temibile come il Lille, seconda nel campionato francese.

Ibrahimovic
Alessandro Sabattini/Getty Images

Un match delicato, prima del quale ha parlato Paolo Maldini, soffermandosi sulle trattative per i rinnovi di contratto: “ogni settimana è buona per i rinnovi, non è che ci sia una settimana migliore delle altre. Contatti ci sono, abbiamo improntato tutto sulla chiarezza estrema: andiamo avanti nelle varie trattative. Non esiste una settimana migliore delle altre. Ibrahimovic? Io in tempi non sospetti, prima della partita contro l’Inter, avevo detto che i giocatori in scadenza non erano solo Gigio Donnarumma e Hakan Çalhanoglu, ma c’era anche Ibrahimovic. Io sono il meno adatto a parlare di limiti di età. Io ho giocato con questa maglia fino a 41 anni. Ogni giocatore è diverso, Ibra è speciale e faremo di tutto affinché resti con noi anche il prossimo anno“.

Ibrahimovic
Alessandro Sabattini/Getty Images

Sugli obiettivi stagionali, Maldini poi ha sottolineato: “per vincere non so se siamo già pronti: se alla fine di quest’anno non avremo vinto lo scudetto, di certo non saremo delusi. Il nostro obiettivo è un altro. Saremmo delusi se non faremo tutto ciò che dobbiamo fare per stare il più in alto possibile. Candidarci nella lotta scudetto può sembrare azzardato, ma ci sono delle annate particolari dove può nascere qualcosa di incredibile“.