Mihajlovic
Chris Ricco/Getty Images

Sinisa Mihajlovic è un uomo che appare burbero e spesso serio, ma a casa con i suoi figli è tutta un’altra persona. Lo ha ammesso anche lui in un’intervista a Oggi, sottolineando di non voler ripercorrere le orme del padre, colpevole di non averlo mai abbracciato.

Mihajlovic
Marco Luzzani/Getty Images

L’allenatore del Bologna ha sei figli, il primo è Marko avuto da una relazione fugace, gli altri cinque li ha avuti dalla moglie Arianna, sposata nel 1995: Virginia 22 anni, Viktorija 23, Miroslav 20, Dusan 18 e Nikolas 13. “Con i miei figli sono affettuosissimo, anche perché io so cosa vuol dire avere dei genitori che non ti abbracciano le parole di Mihajlovic. “Mio padre era un brav’uomo, un pezzo di pane, ma beveva. E quando lo faceva, diventava un altro. Sono il doppio di me, il più grande è quasi due metri, non lo so cosa mangiano. E studiano tutti, sono bravi, sanno che con me sull’università non si discute. Vivono a Roma, io a Bologna, li vedo nel mio giorno libero e ci sentiamo spesso. Però è meglio se li chiamo io, che se chiamano loro è perché hanno sempre bisogno di qualcosa. Mio figlio Marko? L’ho riconosciuto, mantenuto, ma non l’ho cresciuto io. Non lo sento da un anno. Gli avevo chiesto di prendersi più responsabilità, non ne è stato capace. Mi ha chiamato, non ho risposto. Lo chiamerò io quando sarò pronto. Se qualcuno mi delude, mi serve tempo”.