Walter Zenga
Foto Getty / Marco Luzzani

Ha vissuto l’ambiente Inter da calciatore, per questo motivo Walter Zenga conosce le pressioni che si vivono all’interno dello spogliatoio nerazzurro. Attualmente l’allenatore italiano è senza una panchina e vive a Dubai, ma segue il calcio italiano e non si perde una partita, come da sua abitudine.

Paolo Rattini/Getty Images

Nell’ultimo week-end ha guardato il match contro l’Atalanta e ascoltato le parole di Conte, esprimendo il proprio punto di vista ai microfoni di Radio Sportiva: “se avessi detto io le parole che ha detto lui sarei stato fucilato. Sono a Dubai, sono lontano dalle vicende dell’Inter e in questo momento non ci penso proprio a rientrare in Italia. Tutti vorrebbero vincere, ma le pressioni che ha una squadra come l’Inter sono diverse da altre squadre. I risultati si vedono alla fine, aver pareggiato fuori casa contro l’Atalanta non è malvagio. Conte deve andare avanti per la sua strada, senza fare casini. Un allenatore vede le cose in modo differente dalla critica. Ci sono momenti in cui produci tanto ma raccogli poco, poi magari basta una vittoria e ti svolta la stagione“.