Tagliavento
Maurizio Lagana/Getty Images

La macchia rimarrà indelebile per tutta la sua vita, Paolo Tagliavento verrà ricordato per il gol non assegnato a Sulley Muntari nel match tra Milan e Juventus giocato a San Siro nel 2012.

Tagliavento
Gabriele Maltinti/Getty Images

Una topica clamorosa, che oggi con il VAR l’arbitro ternano non avrebbe commesso, come sottolineato ai microfoni dell’Avvenire: “sono a favore del Var, se ne avessi beneficiato prima sono certo che mi avrebbe evitato i cinque peggiori errori della mia carriera: tipo il gol annullato a Muntari, palla dentro e non fuori di Buffon in Milan-Juventus (2012) e la rete in fuorigioco di Matip, non rilevato, nello ‘spareggio’ Champions (2013) Schalke 04-Basilea 2-0. Ogni arbitro che ha diretto ad alti livelli si porta dietro l’etichetta della svista d’autore che ha commesso in carriera, ora capisco la reazione dei calciatori quando protestano per l’errore arbitrale, mentre non capisco perché nel 2020 non si dia la possibilità agli arbitri di poter discutere e giustificare il loro operato a fine gara“.