Una settimana fa ha presentato il suo ultimo mixtape Qvc9, un nuovo progetto per cui il rapper Gemitaiz ha lavorato davvero sodo. Un modo per rimanere legato ai propri fan anche in questo periodo complicato, nel corso del quale l’Italia deve fare i conti con il Coronavirus.

Salvini
Emanuele Cremaschi/Getty Images

Da sempre attento alle dinamiche sociali, Gemitaiz ha espresso il proprio punto di vista su quanto sta accadendo ai microfoni di Fanpage.it, confermando nuovamente il suo astio nei confronti di Salvini: “se le persone vedono una mia foto e gli dici che faccio il rapper, l’80% della gente mi reputa l’esatto contrario della persona che sono. Questo è un sentimento che viene rappresentato da personaggi come Salvini, o persone che non hanno un minimo rapporto di empatia con l’arte. Gente che non saprebbe distinguere lo scarabocchio di un bambino da un dipinto di Magritte. Se ho fan razzisti, significa che non stanno bene, che non hanno capito niente della mia musica. Non puoi essere fan mio e di Salvini, non puoi essere della Roma e della Lazio“.