ph. Instagram Philipp Plein

In pista non arrivano vittorie per la Ferrari, ma in tribunale il Cavallino sa come farsi valere. La Casa di Maranello ha vinto infatti la causa intentata nei confronti della Philipp Plein, casa di moda tedesca, citata in giudizio per aver usato illegittimamente il marchio italiano.

Ferrari
Gareth Cattermole/Getty Images

Il contenzioso si era aperto nel 2017, quando i vertici di Maranello avevano citato in giudizio lo stilista teutonico, colpevole di aver utilizzato alcune Ferrari per presentare la sua collezione primavera/estate. Un utilizzo improprio, visto che il Cavallino non aveva concesso il proprio nulla osta, passando immediatamente alle vie legali per tutelare la propria immagine. Il processo dopo tre anni è giunto al termine, il Tribunale di Milano ha condannato la Philipp Plein a risarcire la Ferrari con 300.000 euro e a pagare le spese processuali, per altri 25.000 euro.

muso Ferrari
Mark Thompson/Getty Images

Si tratta della seconda condanna inflitta alla Casa di moda tedesca, che sempre nel 2017 era stata costretta a pagare altri 300.000 euro per aver usato il marchio Ferrari per pubblicizzare un paio di scarpe.