Vettel
Pool/Getty Images

La stagione 2020 è ormai quasi andata in archivio, la Ferrari ha deluso su quasi tutte le piste, ottenendo risultati ben peggiori rispetto alle aspettative. Per questo motivo, il team di Maranello è già al lavoro in vista del 2021 per tornare a lottare per le posizioni di vertice, cosa avvenuta poche volte nel corso di quest’anno.

Binotto
Peter Fox/Getty Images

Le sensazioni di Mattia Binotto sono positive, soprattutto per quanto riguarda la power unit, come ammesso ai microfoni del sito ufficiale di F1: “i dati che arrivano dal banco sono promettenti, il motore sarà completamente nuovo, abbiamo investito molto sullo sviluppo della power unit per il 2021 e per il 2022 perché attualmente non abbiamo il miglior motore in pista. I feedback che arrivano dal banco dinamico sono promettenti sia a livello di prestazioni che di affidabilità. Dovremo fare i conti con dei limiti allo sviluppo al banco, quindi sarà molto importante l’efficienza e l’efficacia di ogni test che verrà eseguito. Servirà un po’ di creatività, ma intanto i risultati che stiamo riscontrando adesso mi soddisfano”.