Vettel
Mark Thompson/Getty Images

Sebastian Vettel ormai sta contando i giorni che lo separano dal suo addio alla Ferrari, una separazione indolore per il tedesco, ormai completamente fuori da qualsiasi dinamica aziendale. Una brutta conclusione per un rapporto durato ben sei anni, durante i quali Seb non è riuscito a regalare alla Ferrari quel titolo mondiale che è sempre stato l’obiettivo principale.

Vettel
Peter Fox/Getty Images

Sull’addio di Vettel si è soffermato Ralf Schumacher alla tv tedesca Sport1, puntando il dito contro il Cavallino: Vettel non è stato trattato equamente fin dall’inizio. Lo si è visto soprattutto a Monza l’anno scorso, quando la squadra ha seguito Leclerc nella vicenda della scia. All’epoca l’attenzione era già completamente concentrata sul pilota monegasco, mentre in Canada e in Austria, Seb si distingueva davvero dal resto del gruppo. La Ferrari ora è completamente concentrata su Leclerc, ignorando Vettel. Non credo che le due macchine siano diverse: il Cavallino non ne trarrebbe alcun beneficio perché ha bisogno di punti da entrambe le vetture. Nessuno può provarlo, ma Seb ora sa dal team ciò che è strettamente necessario e nient’altro“.