Election Day USA – Donald Trump all’attacco: “è una frode, penso che la Corte Suprema dovrà intervenire”

Il presidente uscente degli Stati Uniti ha minacciato di ricorrere alla Corte Suprema per fare chiarezza su alcune situazioni torbide

L’Election Day negli Stati Uniti si sta trasformando in un vero e proprio incubo, con numerosi problemi di conteggio dei voti emersi nelle ultime ore.

Trump
Drew Angerer/Getty Images

Una situazione grottesca, che ha spinto Donald Trump a intervenire direttamente dalla Casa Bianca, paventando la possibilità di ricorrere alle vie legali: “innanzitutto voglio ringraziare gli elettori americani per il loro supporto, stavamo producendo uno straordinario successo, poi di colpo si è fermato tutto. Lo dicevo da tempo, i miei avversari sarebbero ricorsi alle vie legali se avessero perso, io voglio preservare l’integrità di queste elezioni. È una frode e penso che la Corte Suprema dovrà intervenire. Ci stavamo preparando per un grande successo e per me i vincitori siamo noi“.