• Carmen Mandato/Getty Images
    Carmen Mandato/Getty Images
/

Il sogno è diventato realtà per 60 giovani promesse che, con il Draft NBA andato in scena questa notta, sono riusciti ad accedere nell’olimpo del basket americano. Un appuntamento insolito, andato in scena online con tutti gli atleti collegati dalle proprie case, in attesa di sentire il proprio nome chiamato dal Commissioner Adam Silver.

Nico Mannion
Christian Petersen/Getty Images

La prima first pick l’avevano in mano i Minnesota Timberwolves, che hanno scelto Anthony Edwards, mentre per quanto riguarda l’italiano Nico Mannion, sono stati i Golden State Warriors a fare il suo nome alla chiamata numero 48 al secondo giro. Un’opportunità pazzesca per il ragazzo nato a Siena, che potrà crescere all’ombra di un fenomento come Steph Curry. I Warriors hanno sfruttato la seconda scelta per chiamare James Wiseman, mentre la third pick l’hanno usata gli Charlotte Hornets di Michael Jordan per chiamare LaMelo Ball, terzogenito della famiglia Ball.

LEGGI ANCHE:

Chi è Anthony Edwards

Chi è Nico Mannion