Giuseppe Conte
Foto Getty / Vittorio Zunino Celotto

La situazione in Italia resta grave, ma il premier Conte sta lavorando duramente per provare ad arginare l’emergenza Coronavirus. Il presidente del Consiglio ha fatto un nuovo punto della situazione ai microfoni della ‘Stampa’, sottolineando di voler evitare in tutti i modi un lockdown generale.

Conte
Chris J Ratcliffe/Getty Images

Sacrificio e abnegazione è quello che il premier ha chiesto ai cittadini italiani, ammettendo di conoscere le loro condizioni: “lavoro per evitare il lockdown totale. La curva sta salendo ma mi aspetto che nei prossimi giorni, anche per effetto delle nostre misure, cominci a flettere. Dobbiamo chiedere un ulteriore sforzo: la situazione, in tutta Europa, è critica. Ognuno deve fare il suo. Ne usciamo solo con un impegno collettivo: lo Stato siamo tutti noi. I cittadini meritano un plauso per l’abnegazione e il senso di responsabilità fin qui dimostrati, salvo rare eccezioni che naturalmente fanno notizia. E’ comprensibile che oggi vi siano maggiore disagio e sofferenza. Sappiamo i sacrifici che i cittadini stanno affrontando, sotto il profilo economico e quello strettamente personale”.

Giuseppe Conte
Stephanie Keith/Getty Images

Sull’imminente Natale, il premier Conte ha ammesso: “dobbiamo aspettare e tenere i nervi saldi, dobbiamo stringere i denti perché i servizi sanitari sono diffusamente sotto stress. È vero ci sono forti criticità, la curva sta salendo. Ma io mi aspetto che nei prossimi giorni, anche per effetto delle nostre misure, cominci a flettere. In ogni caso, lo ribadisco: il lockdown generalizzato non può essere la nostra prima scelta, avrebbe costi troppo elevati, significherebbe dire al Paese che non abbiamo una strategia. E invece noi una strategia ce l’abbiamo, e ci aspettiamo che dia risultati a breve”.