Ferragni e Fedez
Frazer Harrison/Getty Images

In un periodo storico così complicato, in cui l’emergenza sanitaria sta mettendo in ginocchio l’Italia intera, Fedez ha deciso di intervenire e dare una mano ai lavoratori del mondo della musica e dello spettacolo, costretti a fare i conti con problemi economici a causa delle restrizioni anti-Covid.

Ferragni e Fedez
Frazer Harrison/Getty Images

Per questo motivo, il rapper milanese ha lanciato un progetto chiamato ‘Scena Unita’, con cui il cantante italiano è riuscito a raccogliere insieme ad altri artisti ben due milioni di euro in due settimane. “E’ un’iniziativa di gruppo attraverso la quale sono stati raccolti due milioni di euro in appena due settimane. È un moto spontaneo di senso civico, che ha una triplice valenza. È un’iniziativa di gruppo che dà un senso di coesione in questo clima divisivo. È una raccolta fondi per le maestranze che lavorano ai nostri spettacoli. Infine Scena Unita ha il fine di agevolare l’apertura di un tavolo tecnico per la mappatura dei lavoratori. Gli artisti sono usciti dalle loro torri d’avorio e hanno donato in prima persona. Anche tutti i partner hanno donato. Prime Video ha devoluto un milione di euro. Banca Intesa 250mila euro, più un evento in streaming per rimarcare che il mondo dell’intrattenimento può vivere anche durante questa emergenza. Hanno aderito al progetto tanti volti noti, tra cui Gianni Morandi, Gianna Nannini, Amadeus, Paolo Bonolis, Maria De Filippi, Sabrina Ferilli, Claudio Baglioni. Ci metto anche Chiara Ferragni“.