Giuseppe Conte
Stephanie Keith/Getty Images

Giornata importante oggi per quanto riguarda la classificazione delle Regioni, alcune di queste infatti potrebbero subire uno spostamento di zona in seguito ai dati che verranno raccolti e analizzati dal Governo e dal Cts.

Conte
Chris J Ratcliffe/Getty Images

Il premier Conte ha anticipato ciò che accadrà in serata, provando a tranquillizzare i cittadini: “oggi ci saranno i nuovi dati, ci aspettiamo un aggiornamento dei livelli di rischio delle singole Regioni, poi la Cabina di Regia con il Cts indicherà le Regioni che meritano una nuova classificazione, Speranza recepirà queste indicazioni. Oggi ci sarà l’aggiornamento dei dati sui livelli di rischio sulle regioni. Il governo ha applicato un metodo scientifico. Oggi l’Italia viaggia su un percorso diverso rispetto agli altri paesi europei. Confido che oggi l’Rt nazionale, che nelle ultime settimane era arrivato a 1,7, oggi possa già essersi abbassato grazie a questo nuovo sistema: vorrebbe dire che le misure che abbiamo adottato iniziano a dare dei primi effetti e, se così fosse, saremmo incoraggiati a perseguire questa strada coraggiosa“.

giuseppe conte
Chris J Ratcliffe/Getty Images

Il premier poi ha proseguito: “non ho la palla di vetro o le capacità da indovino. Ma se oggi si confermasse un abbassamento dell’Rt nazionale non significherebbe che saremmo fuori pericolo. Il mese di novembre è dedicato a contenere la curva di contagio. A dicembre però nessuna catarsi liberatoria. Posso dire che seguo con molta attenzione la curva, ci auguriamo che il plateau sia stato raggiunta e ora inizi l’appiattimento, sarebbe un segnale molto importante di fiducia per tutti“.