Come sta Gerry Scotti? Ricoverato per aver preso il Covid in maniera tosta, ma mai in terapia intensiva

L'ufficio stampa del conduttore ha diramato un comunicato con cui ha reso note le sue condizioni, smentendo il ricovero in terapia intensiva

Gerry Scotti è ricoverato ma non è mai entrato in terapia intensiva, sono questi gli aggiornamenti sulle condizioni del conduttore italiano, risultato positivo al Coronavirus nei giorni scorsi.

Gerry Scotti
Andreas Rentz/Getty Images

A tranquillizzare tutti ci ha pensato l’ufficio stampa del presentatore tv, che ha fatto chiarezza sulla sua situazione: “Gerry Scotti sta bene. Non è mai stato in terapia intensiva. Le sue condizioni sono in netto miglioramento e tutti i valori sono rientrati nei parametri, tanto che dovrebbe tornare a casa nei prossimi giorni. È in ospedale a Milano, dove è andato soprattutto per avere un’assistenza costante. È stato ricoverato perché ha preso il Covid in maniera abbastanza tosta, ma non è mai stato a rischio. Aveva soprattutto una febbre che non riusciva a debellare. Per questo ha deciso di farsi ricoverare. Pensava di scamparla, poi però ha visto che la febbre senza Tachipirina tendeva a risalire e si è preoccupato. L’ho sentito mezz’ora fa, mi ha detto che i valori sono a posto, i medici sono contenti e lui anche. La febbre è sparita e i valori sono rientrati nei parametri. Dovrà fare il tampone per capire se è ancora positivo al Covid. Non sappiamo ancora quando tornerà al lavoro, meglio un giorno dopo che un giorno prima, per tutelare lui e quelli insieme ai quali lavora. Non siamo solo prudenti, di più“.