Cassano
Paolo Rattini/Getty Images

Sono passate solo sette giornate dall’inizio del campionato, ma un primo bilancio è già possibile farlo. Il Milan comanda la classifica pur senza avere l’organico migliore, Inter e Juventus sono in ripresa e il Napoli sta correndo così come la Roma.

Conte
Marco Luzzani/Getty Images

Tante le variabili da analizzare, ci ha provato Antonio Cassano rispondendo alle domande della Gazzetta dello Sport, individuando l’Inter come candidata alla vittoria: “lo scudetto lo vincerà l’Inter, ha l’organico più forte ed è allenata dal tecnico più bravo del campionato. Un valore aggiunto che si potrà rivelare decisivo. Dubito che il Milan possa continuare al ritmo che ha tenuto fino a poco tempo fa. Valutando la forza complessiva della rosa, i rossoneri sono penalizzati anche dal fatto di essere impegnati in Europa League. Se arriverà nelle prime 4 avrà fatto un capolavoro. Conte è l’allenatore più bravo. Senza se e senza ma. Pirlo ha delle valide e accattivanti idee, deve fare ancora un po’ di esperienza, si è ritrovato con la patata bollente in mano“.

Ibrahimovic
Marco Luzzani/Getty Images

Sui singoli, Cassano ha ammesso: “Ronaldo e Lukaku fanno parte di gruppi super. Il Milan a livello di collettivo ha qualcosa di meno e quindi quello che sta facendo Ibra assume ancora maggiore valore. Prima di lui ho conosciuto solo Maldini che a quell’età faceva ancora la differenza“.