Atalanta
Emilio Andreoli/Getty Images

La partita non era certamente di quelle semplici, però l’Inter è riuscita a dilapidare un vantaggio importante contro l’Atalanta, facendosi raggiungere nel finale e gettando alle ortiche una vittoria che sarebbe servita eccome per la classifica.

Emilio Andreoli/Getty Images

Invece, i nerazzurri si inchinano al sinistro di Miranchuk e portano a casa solo un punto, dopo averne sognati tre in seguito alla testata di Lautaro Martinez. Questa Inter però non sa più vincere, prova ne sono i due pareggi consecutivi ottenuti in Serie A e la sconfitta pesantissima in Champions contro il Real Madrid, costata l’ultimo posto nel girone. Idee confuse per Conte e continui cambi di formazione, che non aiutano certamente la squadra a imboccare il giusto percorso. Sesto posto in campionato e ben undici gol subiti in sette partite, un po’ troppi per una squadra che punta a vincere lo scudetto.

Emilio Andreoli/Getty Images

Ancora una volta Handanovic deve raccogliere in fondo al sacco un pallone, situazione continua a ripetersi senza che Conte riesca a metterci una pezza. Un problema importante che l’allenatore nerazzurro deve risolvere in fretta, per evitare di allontanarsi troppo dalle zone alte della classifica perché, pur essendo inizio stagione, le partite passano e le altre non aspettano. Adesso ci sono due settimane per recuperare le energie, alla ripresa serve un’altra Inter per iniziare a risalire la china.