Oggi quel dolore sembra superato, ma Francesco Oppini porta dentro se stesso una tragedia immane, che lo ha colpito all’età di 22 anni. Si tratta della morte della sua fidanzata Luana, scomparsa in un incidente stradale: un episodio che ha lasciato il segno nella sua vita e nella sua anima.

Una situazione tremenda, raccontata dalla mamma Alba Parietti ai microfoni di ‘CHI’: “Francesco a ventidue anni ha conosciuto una ragazza bellissima, dolcissima, con tutte le qualità del mondo.  Erano innamorati, felici. Una sere salutai come sempre, ‘Ciao Luana’, poche ore dopo mi sveglia vedendo il telefono lampeggiare e, per istinto, corsi in camera di mio figlio: lo vidi piegato dal dolore, che sbatteva la testa contro il muro. Luana era morta in un incidente stradale. Da lì è partito un calvario durato oltre un anno. Ho vissuto ogni sfogo, ogni lacrima di mio figlio, sono finita in cura per aiutarlo. Credo che l’inferno non possa essere più brutto di quel periodo. Francesco aveva momenti di rabbia bestiali e lì c’ero sempre io, la madre “ingombrante”, che provava a consolarlo e spronarlo, senza sapere cosa fosse più giusto fare perché non c’è nessuna risposta a quel dolore se non il tempo che, lentamente, passa“.