Atalanta
Emilio Andreoli/Getty Images

Ci siamo abituati alle polemiche. Un must del calcio italiano che sembra sguazzare in questo clima di tensione e di frecciate, meglio ancora se coinvolgono le big del nostro campionato. Da ieri non si fa che parlare di Juventus-Napoli.

Atalanta
Emilio Andreoli/Getty Images

Si gioca o non si gioca? Rinvio o sconfitta a tavolino? Domande che riempiono pagine di siti e giornali, togliendo spazio al pallone che rotola e ai gol, vera essenza di questo sport. A questi due elementi ci pensa ancora una volta l’Atalanta, che schianta il Cagliari al Gewiss Stadium e centra la terza vittoria in altrettante partite fin qui giocate. Nove punti e ben tredici gol segnati in 180 minuti a Torino, Lazio e Cagliari. Un bottino impressionante che fa della squadra di Gasperini il volto più bello del nostro calcio. Niente Inter, Milan o Juventus: sono Gomez e compagni a far divertire ed emozionare ormai da qualche anno a questa parte. Anche in Champions, come accaduto ad agosto contro il Paris Saint-Germain, quando solo nel finale i parigini riuscirono a ribaltare i nerazzurri per qualificarsi in semifinale. Una macchina perfetta questa Atalanta, che non perde occasione per confermare di avere ormai scalato le gerarchie di questa Serie A. Un miglioramento continuo e inesorabile, che fa della Dea il volto più bello del nostro calcio…