Pioli
Maurizio Lagana/Getty Images

Sono serviti 24 rigori al Milan per battere il Rio Ave e arpionare i gironi di Europa League, centrando così il primo traguardo di questo inizio di stagione. Un successo arrivato dopo una partita lunghissima, caratterizzata da alcune situazioni delicate che avrebbero potuto far pendere l’ago della bilancia dalla parte dei portoghesi.

Pioli
Marco Luzzani/Getty Images

Una serata particolare, che Pioli nel post gara ha commentato così: “i rigori sono una lotteria ma i ragazzi se lo sono meritati per lo sforzo, per tutto il lavoro che è stato fatto, è ovvio che sono soddisfatto. Sono sempre stato sicuro che i ragazzi avrebbero potuto ribaltare il risultato. Sarebbe stato un peccato uscire ai rigori, era il primo obiettivo stagionale di un percorso iniziato l’anno scorso. I ragazzi sanno meglio di me che ci sono situazioni in cui bisogna essere più efficaci. La fatica inizia a farsi sentire, questo è un grande risultato. Il gruppo ha delle certezze sia nel gioco che nel modo di lavorare, ma dentro vittorie come queste ci sono delle situazioni che vanno assolutamente migliorate perché noi dobbiamo puntare a fare al meglio anche in queste grandi partite. Il gruppo non sarà mai più un problema, questo è un gruppo che lavora bene, sta bene. Non pensiamo di essere i migliori al mondo o in Italia, puntiamo ad essere competitivi ai massimi livelli, si può e si deve migliorare. È una notte magica, per noi sarebbe stata una macchia non passare il turno e questa vittoria ci dà forza per continuare a lavorare e vincere”.