coronavirus
Mario Tama/Getty Images

L’aumento dei casi di Coronavirus in Italia sta spaventando il Governo, che ha adottato misure più restrittive a partire dal 19 ottobre per evitare la diffusione del contagio. Una situazione complicata, che mette in guardia l’intera popolazione italiana, costretta ad alcune rinunce per non rivivere le stesse sensazioni della scorsa primavera.

coronavirus
Mario Tama/Getty Images

In molti si interrogano sui tempi di attesa per il vaccino, per il quale secondo gli esperti si dovrà aspettare ancora alcuni mesi: “si sta facendo un grande sforzo internazionale sui vaccini. Realisticamente credo che potremmo far partire le vaccinazioni per le persone fragili, le forze dell’ordine, gli operatori sanitari, nei primi mesi della prossima primavera” le parole a InBlu Radio di Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e Componente del Comitato tecnico-scientifico. Stessi tempi di attesa indicati dal viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri: “il vaccino da noi arriverà soltanto nel 2021. Non c’è paragone rispetto ai mesi peggiori. A marzo siamo stati investiti da uno tsunami, ora abbiamo delle ‘mareggiate’ in alcune aree d’Italia“.