Aston Villa
Pool/Getty Images

L’ultima volta accadde nell’aprile del 1963, quando il Tottenham annientò il Liverpool sotterrandolo sotto ben 7 reti. A distanza di quasi 60 anni, i Reds rivivono quella terribile pagina di storia, subendo lo stesso numero di reti sul campo dell’Aston Villa.

Liverpool
Pool/Getty Images

Una debacle clamorosa quella degli uomini di Klopp, presentatisi al Villa Park con Sadio Mané unico assente causa Coronavirus. Eppure, la squadra di Smith riesce non solo a vincere, ma addirittura a stravincere rifilando sette reti agli uomini di Klopp, colpiti ripetutamente da Watkins e compagni. L’attaccante dell’Aston Villa ne segna tre alla terza partita in carriera in Premier League, quasi un record per l’inglese nominato mvp dell’incontro.

Aston Villa
Pool/Getty Images

Alla sua tripletta si aggiunge la doppietta di Grealish e gli acuti di McGinn e Barkley, che rendono inutili le marcature di Salah. Una sconfitta da dimenticare immediatamente per il Liverpool, chiamato ad un pronto riscatto tra due settimane quando affronterà nel derby del Merseyside l’Everton capolista.