Napoli
Francesco Pecoraro/Getty Images

Il Napoli torna al successo in campionato, schiantando al San Paolo un’Atalanta in completa balìa degli azzurri, autentici padroni del campo dal primo all’ultimo minuto.

Atalanta
Francesco Pecoraro/Getty Images

Una vittoria che aumenta il rammarico per non aver giocato contro la Juve, come ammesso da Gattuso nel post gara ai microfoni di Sky Sport: “il Napoli voleva giocare, eravamo tutti d’accordo per partire, società compresa. Ma io sono il più incazzato di tutti. Rosico tanto, sono arrabbiato con chi non ci ha fatto andare a Torino perché sono convinto che avremmo tenuto testa alla Juve. Che rimane sempre la squadra da battere. Non mi aspettavo una vittoria del genere, contro una squadra da scudetto come quella di Gasperini. Significa che ci abbiamo messo tanta mentalità e determinazione. Contro l’Atalanta, tante altre squadre ne avrebbero presi 6 o 7“.

Napoli
Francesco Pecoraro/Getty Images

Sulla partita di Osimhen, l’allenatore nerazzurro ha ammesso: “sono contento per lui e per il lavoro che sta facendo, soprattutto nelle ripartenze: a Parma ce l’aveva fatta vincere lui, sta cambiando il modo di stare in campo del mio Napoli. E’ presto per dire che questi tre punti siano la svolta per il nostro campionato. Stiamo combattendo contro un virus che non ci può lasciare tranquilli: abbiamo due giocatori ai box, dobbiamo sperare che vada tutto bene“.