alberto puig
Mirco Lazzari gp/Getty Images

E’ un periodo positivo per la Honda, che ha conquistato nelle ultime due gare un doppio podio con Alex Marquez, classificatosi secondo sia a Le Mans che ad Aragon. Buone notizie per Alberto Puig, uscito di nuovo allo scoperto per rivendicare la scelta della LCR di affidare una delle proprie moto in questo 2020 ad Alex.

Mirco Lazzari gp

Il team manager della Casa giapponese ha gonfiato il petto, lanciando frecciatine a tutti coloro che avevano criticato le mosse della Honda: “Alex piano piano diventa sempre più forte con maggiore fiducia nei suoi mezzi e questo va bene. Moto cresciuta? Questo è un discorso che vale sempre. Se la moto non va, non fai risultati. Adesso dite così, ma in passato dicevate che la moto non andava. A noi sta bene così, quando abbiamo preso Alex pensavamo che fosse corretto farlo, poi la gente non ha capito. Adesso forse iniziano a capire, noi siamo contenti delle sue performance e pensiamo che possa migliorare ancora. Passaggio in LCR? Siamo contenti. Lui è un pilota Honda, un pilota nostro e siamo contenti”.

Infine Puig si è soffermato sul ritorno di Marc Marquez in pista dopo l’infortunio alla spalla, non escludendo ma anche non confermando un suo possibile rientro per il GP di Valencia: “non sappiamo se Marc rientrerà per la gara di inizio novembre, sicuramente sta lavorando duramente per tornare il prima possibile”.