valentino rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Un’altra giornata da dimenticare per Valentino Rossi, che ha centrato a Le Mans il terzo zero consecutivo dopo quelli di Misano e Barcellona. Un periodo nerissimo per il Dottore, scivolato lontanissimo in classifica e ormai fuori dalla lotta per il titolo.

Rossi
Robert Cianflone/Getty Images

Rabbia e delusione per l’alfiere della Yamaha al termine di una gara finita dopo poche curve: “sono molto triste, cadere così alla prima curva è una cosa brutta. Ero partito bene ed ero già messo abbastanza bene dopo il curvone. Nella prima curva a sinistra siamo entrati tutti veramente molto tranquilli, perché le condizioni erano difficilissime anche a causa del freddo. Anche io sono entrato davvero piano, ma mi è partita dietro e sinceramente non abbiamo capito bene cosa è successo. E’ un periodo che sono anche abbastanza sfortunato devo dire, perché non sono riuscito a raccogliere nemmeno un punto nelle ultime tre gare, nonostante la mia performance non fosse male, perché durante le prove sono sempre stato piuttosto competitivo“.

valentino rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il Dottore ha poi ricordato come anche nel 2019 arrivarono tre ko consecutivi: “me li ricordo bene perché li ho fatti anche l’anno scorso: Mugello, Barcellona ed Assen. Sono cose che non dovrebbero succedere, ma quando capitano ci si fanno molte domande. Nei prossimi giorni ci penserò ancora di più, perché non mi sembra di avere sbagliato tanto l’approccio, nel senso che abbiamo sempre lavorato bene e siamo arrivati alla gara piuttosto competitivi. Bisognerebbe aprire un discorso molto lungo sull’esistenza della sfiga, che durante la mia carriera non ho mai capito se esista o meno. Ma se esiste, in questo momento sono abbastanza sfortunato“.

danilo petrucci
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Non è mancato poi un pensiero nei confronti di Danilo Petrucci, riuscito a vincere la gara di Le Mans: “Danilo è stato bravissimo, ma lui va sempre molto forte a Le Mans, sia sull’asciutto che sul bagnato. E’ uno dei più forti in MotoGP sul bagnato e la Ducati è una moto competitiva in queste condizioni, quindi oggi ha messo insieme tutto ed ha fatto una grande vittoria. E’ stato davanti dall’inizio alla fine, quindi posso solo fargli i complimenti. E’ stato bravo e se lo merita in un momento difficile come quello che sta attraversando quest’anno“.