dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Pessima giornata per la Ducati ad Aragon, dove domenica si terrà il Gran Premio di Teruel sulla stessa pista che ha ospitato una settimana fa il GP di Spagna. Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso hanno chiuso lontanissimi dal vertice, addirittura in 17ª e 18ª posizione, con un gap pesantissimo in termini di tempo.

Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Risultati che hanno cancellato il sorriso dal volto del Dovi, apparso rabbuiato davanti ai giornalisti: “non siamo andati dietro noi, sono gli altri a essere migliorati. Le cose sono andate in direzione opposta, il vento non ci ha aiutato e tutte le Ducati soffrono, mentre ad esempio le Honda sono più a posto, con un passo migliore di tutti. Ho avuto anche dei problemi nel pomeriggio e non usato la gomma morbida, come Miller e Bagnaia, ma il gap è comunque troppo forte, anche se credo che potremo lottare per entrare in Q2. Il punto, però è che il nostro obiettivo è di lottare al top, non per la top-10 e per farlo dobbiamo migliorare la velocità“.

dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il Dovi poi è stato più esplicito: “va peggio della scorsa settimana, vediamo se cambierà qualcosa per sabato perché sappiamo che possiamo fare meglio, ma il gap a livello di passo è molto grande. L’umore del momento non aiuta, ma purtroppo ci sono abituato e si deve stare calmi: puoi anche provare a liberare la testa, ma il problema non è che ti fai troppi pensieri in testa, è il feeling con la moto che non va, che non ti fa frenare in modo aggressivo, né sfruttare la gomma, né sentirti a posto“.