Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Una giornata disastrosa per Andrea Dovizioso ad Aragon, il pilota della Ducati partirà domani tredicesimo a causa di una deludente qualifica caratterizzata anche da alcune incomprensioni con Petrucci.

dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Una situazione che ha fatto arrabbiare eccome il forlivese, che nel post gara ha puntato il dito contro il compagno di squadra: “secondo me queste situazioni sono complicate e dipende dal proprio punto di vista. Quello che vedo in F1 non mi piace. Avere tutti quegli ordini di scuderia non è buono e nelle moto non è così. Devo dire che per me è positivo. Quando arrivi a un certo punto, però, è intelligente fare valutazioni e impostarsi in un certo modo. Sono d’accordo. Però oggi secondo me da una persona intelligente come Danilo non c’era bisogno che Ducati dicesse qualcosa. Non sono quello che difende Ducati sulle strategie, lo dice il mio passato, però oggi quello che è successo non è stato un grosso limite del team. La vedo così“.

dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Dovizioso poi ha proseguito, puntando il dito contro Petrucci: “non mi ha ostacolato e io ho potuto fare i miei giri. Se usi la testa in quei momenti lì si fanno ragionamenti facili, se pensi solo a guidare succede quello che ha fatto. Quindi da lui mi aspettavo una reazione diversa. io sono uno tranquillo, non ho rancore, non punto il dito e non metto croci. Anzi, sono all’opposto. Quello che mi scoccia è che quando ti comporti bene in generale e volontariamente fai del bene perché ci tieni, poi ci vuole una certa intelligenza nel comportarsi. E questo non vuol dire farmi arrivare davanti. Non gliel’ho mai chiesto. ma i comportamenti si valutano in base in quello che succede e quello che è successo non mi è piaciuto. E non è la prima volta. Il punto è che se ho a che fare con una persona intelligente che ha comportamenti intelligenti, con cui posso parlare in modo produttivo, non ho mai problemi con nessuno. Il punto non è rimanere incazzati con una persona, il punto è che domani parto 13esimo, porca puttana!“.

Dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Parole pesanti quelle di Dovizioso: “certo che la delusione è umana e non sportiva. Ha pensato a portare a casa il massimo risultato. E’ normale pensare a queste cose, non fraintendetemi. Dipende però qual è la situazione. Tutto qua. E’ molto semplice. Non posso dire che Ducati non stia facendo il massimo di quello che pensa sia giusto fare. La situazione non è diversa dagli altri anni e non dipende dalla volontà della Ducati. Non rispondo sulla situazione Aprilia perché non voglio mettere in difficoltà certe persone che ci stanno lavorando. Ma la realtà è differente da quella che viene detta“.