Milano, 29 ott. (Adnkronos) – Il Covid peserà anche sul mercato entertainment&media nel 2020. Il giro d’affari del settore si fermerà a 30,9 miliardi di euro, in calo del 9,5% rispetto al 2019, di cui 24,1 miliardi legati alla spesa dei consumatori e 6,8 miliardi al mercato pubblicitario (-19,7%), secondo l’ultimo rapporto di PwC. Gli effetti della pandemia continueranno a propagarsi anche nei prossimi anni ma, seppur con effetti ancora in fase di definizione, si stima un trend di solida ripresa nel medio termine. Il tasso di crescita annua tra 2020 e 2024 sarà del 3%, in linea con le aspettative di crescita del mercato globale (+2,8%).
Nonostante il forte impatto sul 2020, la traiettoria di crescita complessiva del settore risulta solida: PwC ci si aspetta che, nell’ipotesi di progressiva normalizzazione dell’emergenza sanitaria, la spesa nel settore E&M crescerà del +11,2% già a partire dal 2021.