Roma, 27 ott. (Adnkronos) – ‘Il momento è drammatico, la gente spaventata e preoccupata per il futuro, le misure generano rabbia e tensioni sociali. E’ giusto che i membri del governo si concentrino sulla pandemia, se saremo costretti a rinviare gli Stati generali del M5S non mi metterò certo a far drammi, anzi: sono assolutamente d’accordo. Prima il paese”. E’ il ragionamento che Alessandro Di Battista ha portato avanti in queste ore con diversi parlamentari 5 Stelle, riportato all’Adnkronos da alcuni eletti che lo hanno sentito telefonicamente. Deputati e senatori che raccontano di un Di Battista particolarmente preoccupato per i piccoli esercizi commerciali, la classe media e il mondo sportivo.
‘Ci sono drammi e difficoltà dei cittadini enormi, molto peggio di quel che possiamo immaginare. Perché c’è chi protesta ma c’è anche chi si ammazza in silenzio”, le parole dell’ex deputato, che al riguardo avrebbe riportato l’attenzione su due temi cari al M5S, una proposta di Cristian Romaniello depositato in Parlamento sulla prevenzione del suicidio, e il tema dell’usura, ‘che rischiano purtroppo di essere attuali più che mai”. Per Di Battista, dunque, ‘chi ha incarichi pubblici non dovrebbe in questo momento neppure avere un minuto di distrazione mentale dovuta a questioni interne. Io la vedo cos씝, ha spiegato anche in alcune chat circolate nel Movimento. (di Ileana Sciarra)