Livorno
Giuseppe Bellini/Getty Images

Orrore a Livorno, precisamente sul terreno di gioco dello stadio Armando Picchi, dove questa mattina il custode ha rinvenuto una testa di maiale mozzata e tre croci con su scritti i nomi di Banca Cerea, Gruppo Carrano e Aldo Spinelli.

Si tratta certamente di un avvertimento da parte degli ultras del club toscano, inferociti per quanto accaduto negli ultimi mesi, in cui l’ormai ex presidente Spinelli ha venduto la società ad una holding che, oltre a non aver allestito una squadra all’altezza della Serie C, pare voglia adesso defilarsi.

Insieme alla testa di maiale e alle croci anche uno striscione eloquente: “Pagherete caro, pagherete tutto”. Sul fatto stanno indagando i carabinieri della città toscana.